10.06.2020 09:43Età: 1 year

Come va inteso il nuovo termine di protezione di 70 anni?

Con la modifica della legge sul diritto d'autore a partire dal 1° aprile 2020, la durata di protezione delle esecuzioni degli artisti interpreti e dei produttori di supporti sonori o audiovisivi è stata estesa da 50 a 70 anni. A differenza dell'UE, che garantisce una protezione di 70 anni solo per il settore audio, l'estensione della durata della protezione in Svizzera vale anche per il settore audiovisivo. Grazie a tale modifica di legge, non dovrebbe più esserci un divario di reddito per gli artisti più anziani.

Molti si chiederanno se i diritti già scaduti debbano essere ripristinati in seguito all’estensione del termine di protezione.

Il Tribunale federale si era pronunciato contro il ripristino dei diritti d’autore. Fintanto che il Tribunale federale non giudica la questione in modo diverso, si può presumere che lo stesso valga per i diritti di protezione affini. In altre parole, il termine di protezione delle prestazioni e dei supporti sonori o audiovisivi la cui durata di protezione era già scaduta prima dell’entrata in vigore del nuovo termine non verrà ripristinato. In concreto, le prestazioni o le registrazioni pubblicate o prodotte fino al 31 dicembre 1969 non sono protette, mentre le prestazioni o le registrazioni a partire dal 1° gennaio 1970 continuano ad essere protette.