06.04.2020 17:03Età: 1 year

Sostegno COVID per il settore culturale: è ora possibile inoltrare le richieste di sostegno

 

Le direttive per la messa in opera sono pronte e le richieste per le misure supplementari di sostegno al settore culturale possono essere presentate a partire da oggi. Le richieste di sostegno finanziario possono essere inoltrate rispettivamente ai Cantoni o all'associazione Suisseculture Sociale e alle associazioni culturali amatoriali. Tutte le informazioni e i referenti per ogni singola misura possono essere consultati alla pagina dell’Ufficio federale della cultura (UFC): https://www.bak.admin.ch/coronavirus.

 

La normativa resta in atto per due mesi nel corso dei quali l’UFC e Pro Helvetia –Fondazione svizzera per la cultura seguiranno costantemente gli sviluppi in stretta collaborazione con i Cantoni e le organizzazioni culturali.

 

Grazie alla fattiva collaborazione tra la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, l'Ufficio federale della cultura e le associazioni e organizzazioni culturali, le misure COVID potranno offrire agli operatori culturali un sostegno ad ampio raggio.

 

Il portale per le richieste per gli aiuti d’emergenza di Suisseculture Sociale secondo l’Ordinanza del Consiglio federale COVID cultura è online

Gli operatori culturali che, a seguito delle misure di lotta contro il Coronavirus (COVID-19), si sono trovati in una situazione di emergenza economica a causa della quale non sono più in grado di coprire le loro spese di sostentamento immediato, possono presentare una richiesta per un aiuto d'emergenza ai sensi degli art. 6 e 7 dell'Ordinanza COVID cultura attraverso il portale nothilfe.suisseculturesociale.ch. Le domande possono essere inoltrate unicamente tramite il modulo online.

 

Ai sensi dell’Ordinanza  COVID 19 sulla perdita di guadagno, per poter presentare una richiesta per un aiuto d'emergenza a Suisseculture Sociale, è indispensabile aver già presentato una richiesta di indennità per la perdita di guadagno (IPG) alla propria cassa cantonale di compensazione (AVS/AI). In base al contratto di prestazione con l'Ufficio federale della cultura e Pro Helvetia, Suisseculture Sociale può accettare le richieste solo fino al 20 maggio 2020.

 

Aiuti d'emergenza per le imprese culturali, compensazione del mancato guadagno per le imprese culturali a scopo di lucro e senza scopo di lucro e per gli operatori culturali

Gli uffici culturali cantonali sono responsabili dell'aiuto immediato alle imprese culturali e del risarcimento per il mancato guadagno. I moduli e le modalità di richiesta possono essere richiesti e presentati agli uffici locali di riferimento. Vi chiediamo di avere pazienza se non tutti i Cantoni sono ancora pronti! L'aiuto finanziario per il settore amatoriale può invece essere richiesto alle associazioni culturali amatoriali.


«Taskforce misure Corona» un’ampia coalizione di associazioni culturali

Infine, Suisseculture, insieme ad un'ampia rappresentanza delle associazioni culturali, ha istituito una taskforce sulle misure per limitare l’impatto economico del Corona. La taskforce è a disposizione delle autorità come organo consultivo e raccoglie le informazioni delle associazioni qualora sorgano difficoltà per gli operatori culturali e le imprese culturali durante l'attuazione di quest’ultime.

 

Contatti

Omri Ziegele, Presidente Suisseculture; oziegele@STOP-SPAM.gmx.ch; 076/462 42 96
Alex Meszmer, Segretario generale Suisseculture; alexmeszmer@STOP-SPAM.suisseculture.ch; 076/495 92 26

 

Per domande sull’aiuto d’emergenza di Suisseculture Sociale
Nicole Pfister Fetz Presidente Suisseculture Sociale, npfister@STOP-SPAM.a-d-s.ch
; 079/330 02 67