Informazione sulla revisione del regolamento di ripartizione - Interpreti

1. Perché una tale revisione?

Da oltre dieci anni SWISSPERFORM ripartisce le indennità provenienti dai diritti di protezione affini agli  aventi diritto (attori, musicisti, ballerini, speaker, comici) sulla base di un sistema connesso agli utilizzi. Si fonda sul regolamento di ripartizione in vigore che è stato aggiornato costantemente (per es. nel caso di modifiche della LDA).

 

I seguenti fattori rendono necessaria una revisione di maggior rilievo del regolamento di ripartizione :

  1. suggerimenti e proposte di migliorie da parte dei membri
  2. adeguamenti sulla base della giurisprudenza degli ultimi anni (in particolare nel settore della musica da film)
  3. adeguamenti al contesto internazionale (in particolare in vista dei negoziati di nuovi contratti di reciprocità)
  4. armonizzazione delle regolamentazioni e delle terminologie nei comparti "Interpreti audio" e "Interpreti audiovisivi".


2. Principali modifiche

a) Parte generale "Interpreti"– NUOVA

Nella parte generale si trovano disposizioni oggetto di decisioni congiunte di entrambi i gruppi di esperti ("Interpreti audio" e "Interpreti audiovisivi"). Si tratta di regole sul versamento degli introiti ai diversi comparti per la ripartizione nonché di disposizioni concernenti la musica sulla traccia sonora di opere audiovisive– in altre parole musica da film.
 
La musica nel caso delle produzioni audiovisive rientra fondamentalmente nel comparto audiovisivo – anche nel contesto internazionale. Ne sono tuttavia interessati in primo luogo gli interpreti audio (musicisti). Per questo motivo ci appare sensato che i comparti audio e audiovisivo concordino insieme le basi.
 
Nell'elaborazione di questa parte si è in particolare tenuto conto della giurisprudenza recente in materia di inclusione nei supporti audiovisivi dei supporti audio disponibili in commercio. In futuro la musica proveniente dai supporti audio disponibili in commercio nelle produzioni audiovisive sarà altresì presa in considerazione e la musica da film sarà compensata in base a regole unitarie.
 
A questo scopo è stato creato un nuovo comparto per la ripartizione e i dati sono stati raccolti sotto "Musica sui supporti audiovisivi". Le basi sono determinate, come sopra menzionato, dai due gruppi di esperti nella parte generale. La ripartizione vera e propria viene tuttavia trattata nel comparto audio che riunisce già numerosi dati concernenti i titoli e gli interpreti coinvolti.
 
Inoltre, in questa parte possono essere formulate in maniera unitaria alcune regolamentazioni che sono applicabili a entrambi i comparti.
 
La parte generale dedicata agli interpreti stabilisce:

  1. definizioni artisti interpreti nel comparto audio e audiovisivo
  2. le competenze dei gruppi di esperti
  3. definizione dei comparti per la ripartizione e versamento delle  somme di ripartizione agli stessi
  4. regole generali relative alla costituzione di riserve e accantonamenti
  5. la qualità di avente diritto degli interpreti (e in particolare anche i diritti di reciprocità con società straniere)
  6. compensi forfettari
  7. regola relativa ai gruppi
  8. deduzioni amministrative e partecipazione alle spese per quanto riguarda gli aventi diritto stranieri
  9. attribuzione delle somme non pagabili
  10. il ricorso a delle associazioni con mansioni di ripartizione

I. Ponderazione della traccia sonora per i supporti audiovisivi

Alla traccia sonora (musica e sincronizzazione) nel caso dei supporti audiovisivi viene attribuito un fattore di ponderazione superiore a quello del regolamento in vigore. Quest'ultimo prevede attualmente 1/8 per la musica e 1/8 per le prestazioni di speaker; in futuro tale fattore passa quindi a 1/5.

II. Adeguamento ai contratti di reciprocità

La legittimità della partecipazione degli interpreti alle singole entrate tariffarie è oggetto di una nuova regolamentazione e si procede a degli adeguamenti alle norme internazionali relativamente a diverse categorie di diritti. Da un lato ne risulta una base più solida per negoziare dei nuovi contratti di reciprocità e dall'altro questo consente di applicare delle restrizioni agli  aventi diritto stranieri nel caso in cui un paese non conceda la reciprocità, in altre parole che non versa delle corrispondenti indennità ai membri di SWISSPERFORM.

b) Modifiche nel comparto audio

Nel comparto audio si procede a una rielaborazione della ripartizione delle indennità provenienti dall'utilizzo dei supporti audio del commercio e dei video musicali. Viene posto l'accento su possibili semplificazioni e compatibilità internazionale. Inoltre, il produttore artistico ("Artistic Producer") viene ora incluso nella ripartizione come avente diritto.

c) Modifiche nel comparto audiovisivo

Anche nel comparto audiovisivo vengono eseguiti adeguamenti agli standard internazionali. Viene introdotta una ponderazione delle prestazioni di attore (in base ai giorni di riprese) e i doppiatori vengono ora integrati nella ripartizione attori.

 

d) Comparti di ripartizione "supporti audio non disponibili in commercio e prestazioni dal vivo" (audio) e "altri spettacoli audiovisivi" (AV), ripartizione con sistema di dichiarazione

In questo comparto il sistema della ripartizione successiva subisce una modifica. Una prima ripartizione successiva dovrebbe essere possibile già nel corso dell'anno che segue la ripartizione principale. Questo metodo offre il vantaggio di poter effettuare più velocemente i versamenti supplementari agli aventi diritto che hanno mancato la prima scadenza fissata per la dichiarazione.

 

e) Armonizzazione dei comparti audio e audiovisivo

È chiaramente constatabile che i regolamenti in questi due comparti non sono stati redatti nello stesso periodo. Per esempio, nel comparto audio le classi di ripartizione sono costituite in base al genere, mentre nel comparto audiovisivo in base alla grandezza della formazione. Si opta pertanto per il criterio "grandezza della formazione" in entrambi i comparti e si procede a un'uniformazione della terminologia.

3. Panoramica dei comparti di ripartizione per gli interpreti

 

(1) ripartizione dei supporti audio disponibili in commercio e dei video musicali (utilizzi alla radio e alla TV)

Questa ripartizione funziona in base a un sistema automatico e tiene conto di:

  • musica a partire dai supporti audio disponibili in commercio (utilizzi alla radio)
  • musica nei videoclip (utilizzi alla TV)

(2) ripartizione della musica sui supporti audiovisivi (utilizzi alla TV)

Questa ripartizione funziona sia in base al sistema di dichiarazione che in base a un sistema automatico (a seconda della trasmissione TV) e tiene conto di:

  • musica (score music) sulla traccia sonora dei supporti audiovisivi
  • musica a partire dai supporti audio disponibili in commercio sulla traccia sonora dei supporti audiovisivi
  • Library music sulla  traccia sonora dei supporti audiovisivi
  • musica negli spot TV, sigle

(3) ripartizione dei supporti audio non disponibili in commercio e delle prestazioni dal vivo (utilizzi alla radio)

Questa ripartizione funziona in base al sistema di dichiarazione e tiene conto di:

  • trasmissioni di concerti
  • registrazioni proprie delle emittenti radio
  • prestazioni di speaker nonché esecuzioni di musica nei radiodrammi
  • prestazioni di speaker nonché esecuzioni di musica negli spot pubblicitari, sotto forma di jingles e sigle
  • rappresentazioni di arte folcloristica

(1) ripartizione delle prestazioni in lungometraggi e telefilm (utilizzi alla TV)

La ripartizione funziona in base a un sistema automatico e tiene conto di:

  • interpreti in lungometraggi, telefilm e sitcom
  • doppiatori in lungometraggi, telefilm, sitcom e cartoni animati 

 

(2) ripartizione degli altri spettacoli audiovisivi (utilizzi alla TV)

Questa ripartizione funziona in base al sistema di dichiarazione e tiene conto di:

  • trasmissioni di concerti, produzioni di teatro, cabaret e danza
  • prestazioni artistiche negli show televisivi o in formati analoghi
  • danza e prestazioni di attore nei videoclip
  • prestazioni di attore negli spot televisivi, nelle sigle
  • speaker e doppiatori nei film documentari o nei contributi a carattere di documentario
  • speaker e doppiatori negli spot televisivi, nelle sigle
  • rappresentazioni di arte folcloristica

4. Entrata in vigore

Le nuove regole di ripartizione entrano in vigore il 1° gennaio 2018 e si applicano alla  ripartizione degli introiti dell'anno 2017.

5. Provvedimenti da parte vostra